Cure Domiciliari Integrate


L'assistenza domiciliare integrata è un sistema di interventi e servizi sanitari offerti a domicilio, intendendo per domicilio l'abitazione del paziente, si caratterizza per l'integrazione delle prestazioni offerte,  legate alla natura e ai bisogni a cui si rivolge; si basa anche sulla concordia degli interventi progettati e gestiti da figure professionali multidisciplinari.
La continuità assistenziale offerta dal concorso progettuale degli organi professionali coinvolti (sanitari, operatori del sociale, fisioterapisti, farmacisti, psicologi, ecc.) garantisce la condivisione degli obiettivi e delle responsabilità, e stabilisce i mezzi e le risorse necessarie per il raggiungimento dei risultati di salute.
L'assistenza domiciliare, componente del welfare regionale e locale, è comprensiva di diverse tipologie di assistenza che si articolano in vari livelli,  diversificati in base alla loro maggiore o minore intensità assistenziale, al numero e alla competenza professionale specifica degli operatori coinvolti,  al profilo della persona a cui si rivolgono, alla modalità di lavoro degli operatori, e infine al livello operativo territoriale e integrato coinvolto.
L'ospedalizzazione, comporta una situazione traumatica per l'anziano, che si trova spesso disorientato e non confortato dalla famiglia.  Il sistema degli interventi e dei servizi domiciliari risulta perciò un'alternativa valida in quanto può soddisfare le esigenze,  in maggior parte di carattere sanitario, degli anziani, dei disabili e dei pazienti affetti da malattie cronico degenerative in fase stabilizzatao aventi vari gradi di non auto sufficienza (temporanea/permanente, parziale/totale)

Destinatari

soggetti con deficit della deambulazione

soggetti non autosufficienti

soggetti affetti da gravi patologie:

  • malati terminali (oncologici e non)
  • gravi fratture (in anziani)
  • malattia vascolare acuta
  • insufficienza cardiaca in stato avanzato
  • insufficienza respiratoria con grave limitazione funzionale
  • grave artropatia degli arti inferiori in stato avanzato
  • arteriopatia obliterante degli arti inferiori con gravi limitazioni
  • cerebropatia e/o cerebroleso con forme gravi
  • paraplegico e/o tetraplegico
  • malattie neurologiche degenerative/progressive in fase avanzata (SLA, distrofia muscolare)
  • fasi avanzate e complicate di malattie croniche
  • pazienti con necessità di nutrizione parenterale
  • pazienti con necessità di supporto ventilatorio invasivo
  • pazienti in stato vegetativo e stato di minima coscienza

L'ADI si può attivare tramite:

  • Il medico di famiglia/Pediatra
  • Medico Specialista Territoriale
  • Medico Specialista Ospedaliero
  • Il sanitario referente per le cure domiciliari del Distretto

Qualora si tratti di richiesta per un paziente non residente è necessaria formale autorizzazione all'Azienda sanitaria di appartenenza.

Modalità di accesso e procedure per l'erogazione del servizio
Per l'attivazione del servizio di assistenza domiciliare è indispensabile che vi sia una figura, familiare o altri, che accetti di essere referente
Nel caso di Dimissioni Protette dai presidi ospedalieri l'ASP, su richiesta del  medico del reparto, attiva un protocollo operativo.
Il servizio di assistenza domiciliare viene effettuato tutti i giorni della settimana dalle ore 07,30 alle ore 19,00.

Le Sedi Distrettuali per le Cure Domiciliari Integrate

Distretto Sanitario RC 1

Distretto Sanitario RC 2

Distretto Sanitario Tirrenica

Distretto Sanitario Locride