Assistenza sanitaria all'estero

Assistenza Sanitaria all'estero nei Paesi Comunitari o in Convenzione bilaterale.
Per ottenere informazioni e documenti che consentono l'assistenza sanitaria a chi si reca all'estero per turismo, lavoro, studio o per ricevere cure in centri di alta specializzazione rivolgersi agli uffici CEE

Gli uffici CEE erogano prestazioni sanitarie nell'ambito dei rapporti convenzionali tra i Paesi della Comunità Europea e degli Stati Esteri con i quali esiste un accordo convenzionale bilaterale e autorizzano assistenza ai cittadini provenienti dall'estero in base agli accordi internazionali.
Nel gennaio 2005 è entrata in vigore la TEAM che da' diritto alle prestazioni sanitarie necessarie e sostituisce il Modello E/111.
Per coloro che ancora non l' hanno ricevuta e si devono recare nei paesi della Comunità Europea, viene rilasciato, dall'ufficio CEE di competenza, un modello sostitutivo che copre le esigenze sanitarie all'estero, per un periodo di trenta giorni, tempo necessario perché al cittadino richiedente arrivi dal Ministero della Salute la Tessera Sanitaria Europea di Assicurazione Malattia.
Questa tessera sostituisce inoltre il Modello E 128, rilasciato agli studenti ed ai lavoratori subordinati o autonomi che si recano in Paesi della Comunità Europea per lunghi periodi, senza cancellare la residenza nel paese d'origine.

Ai cittadini che richiedono prestazioni sanitarie programmate (trapianti, interventi chirurgici etc.) in centri di alta specializzazione e/o non eseguibili in Italia o iscritti in lunghe liste di attesa tali da mettere a rischio la riuscita dell'intervento o la loro stessa  vita, viene richiesto dall'Ufficio CEE parere alla Commissione di Riferimento Regionale per il rilascio del Modello E 112, che garantisce il pagamento delle spese sanitarie.

Rientra nelle competenze dell'ufficio CEE il rilascio del Modello 618, in osservanza al DPR 618/80 che prevede la concessione di prestazioni in modo indiretto: le prestazioni vengono pagate dall'utente, preventivamente autorizzato, e successivamente rimborsate tramite i consolati italiani dei paesi ospitanti. Possono usufruire di tale servizio gli studenti ed i lavoratori inviati da aziende italiane.

Riguardo al diritto di prestazioni per malattia e maternità dei lavoratori subordinati che risiedono in un Paese U.E. diverso da quello in cui sono assicurati in qualità di lavoratori, viene rilasciato il Modello 106.

SEDI:

Distretto Socio-Sanitario Reggio Calabria 1

  • Reggio Calabria Viale Amendola 29  tel. 0965/347145
  • Villa San Giovanni  Via Zanotti Bianco tel.0965-795261

Distretto Socio-Sanitario Reggio Calabria 2

  • Reggio Calabria Via Padova 10 0965/347903
  • Melito Porto Salvo  Via T. Minicuci 61 tel. 0965-774455

Distretto Socio-Sanitario Tirrenica

  • c/o Ospedale Polistena 0966/942259/942207

Distretto Socio-Sanitario Locride

  • Piazza Oreste Sorace Siderno 0964/399756/399748